Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 1 - 04/03/2016

 Consiglio di Stato, Sentenza n. 3143/2016, in tema di condizioni di fornitura dei servizi ULL e bitstream 2013 (con nota di V.M.)

La sentenza Cons. St. n. 3134/2016, in riforma delle sentenze del Tar Lazio (2772-2775-2769-3916/2015) e in parziale accoglimento degli appelli di Fastweb, Telecom Italia e BT Italia, ha annullato le delibere Agcom 747/13/CONS  (avente ad oggetto l’approvazione delle condizioni economiche e tecniche dell’offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2013 relativa ai servizi di accesso disaggregato all’ingrosso su rete in rame) e 746/13/CONS (avente ad oggetto l’approvazione condizioni economiche e tecniche dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2013 relativa ai servizi bitstream su rete in rame). In particolare, il Consiglio di Stato ha rilevato in entrambe le delibere impugnate diversi profili di carenza istruttoria e motivazionale, soprattutto con riferimento all’identificazione e alla quantificazione dei costi sottostanti il servizio wholesale, nonché alla posizione sostenuta dalla Commissione Europea nel corso del procedimento.  Inoltre, la sentenza in esame ha svolto importanti precisazioni in relazione ai limiti del sindacato giurisdizionale (sottolineando che è possibile censurare la sola valutazione che si pone al di fuori dell'ambito di opinabilità, cosicché il sindacato non divenga sostitutivo con l'introduzione di una valutazione parimenti opinabile) e ai criteri che devono orientare l’individuazione dei costi ai fini della determinazione delle tariffe di accesso (ribadendo che i prezzi wholesale devono essere orientati ai prezzi sottostanti, dopo aver verificato che si tratti di costi effettivamente sostenuti ed efficienti).

Con nota di V.M.



Execution time: 15 ms - Your address is 54.156.92.46