Log in or Create account

NUMERO 18 - 23/09/2009

Costituzione e democrazia in Europa. Verso (e dopo) il referendum irlandese.

Il 2 ottobre si terrà in Irlanda l’atteso nuovo referendum sul Trattato di Lisbona. Per incoraggiare la popolazione irlandese a partecipare alla consultazione e per sollecitarne una risposta positiva, il governo irlandese ha spiegato ai suoi cittadini in modo dettagliato le novità del Trattato e le garanzie che l’Irlanda ha ottenuto dopo l’esito contrario del primo referendum al Vertice di Bruxelles di giugno 2009. Sono in attesa dell’esito referendario irlandese Polonia e Repubblica Ceca, le cui perplessità sul Trattato sono note.
Nonostante le iniziative assunte e la pressione delle cancellerie europee, i sondaggi non sembrano incoraggianti. In vista di questa scadenza la sentenza del BVerfG del 30 giugno scorso (commentata nel n. 14 di questa Rivista) permette di rilanciare alcune questioni fondamentali per il futuro dell’Unione. In Germania ha portato il Parlamento a mettere rapidamente a punto alcuni testi legislativi per definirne in modo efficace il “ruolo comunitario” alla luce della sentenza: naturalmente occorre ora attendere cosa pensa il BVerfG di tali novità legislative.  La sentenza ha generato un dibattito molto intenso sul piano dottrinale e politico, nell’ambito del quale le maggiori perplessità sono state manifestate proprio all’interno dei confini tedeschi, dove il BVerfG è stato accusato, anche in modo netto, di antieuropeismo.  La pronuncia presenta dei contenuti di grande interesse in relazione alla questione della realizzazione di un’autentica democrazia in Europa nella prospettiva di una sua “costituzionalizzazione”, tema al quale sono dedicate queste pagine. Il dibattito sul punto lascia intravedere un’Europa che da un lato desidera rafforzarsi, articolando in maniera sempre più complessa le proprie azioni verso nuovi fini, di cooperazione non solo commerciale ma anche economica e politica, mentre dall’altro non sembra preoccuparsi troppo del fatto che i popoli dei paesi membri stentano a integrarsi...(segue)



Execution time: 15 ms - Your address is 54.145.124.143