Log in or Create account

NUMERO 19 - 07/10/2009

Germania 2009: la parabola della normalità

 Il 2009 è stato un anno di elezioni per la Germania federale, ma è anche un anno di anniversari e, quindi, di rendiconti e prospettive. A centoquaranta anni dalla costituzione di Francoforte, a novanta da quella di Weimar, a sessanta dalla Legge fondamentale (LF) e a venti dal crollo del muro di Berlino il caso tedesco appare circonfuso da un’aria di conferma, ma anche di cambiamento nella stabilità di un percorso democratico oramai pluridecennale, che ha trasformato una democrazia difficile in una democrazia stabile. Il commento dei più recenti avvenimenti potrebbe dunque essere operato su più piani, verificando i dati più recenti o adottando una visione prospettica. Poiché su questa rivista sono stati commentati a caldo i risultati della lunga tornata elettorale che - negli ultimi cinque mesi - ha investito l’ordinamento tedesco-federale dai rami più bassi ad i vertici della pianta, preferisco mettere in evidenza il dato di lungo periodo della acquistata normalità del caso tedesco, che differisce dalla persistente anormalità italiana, facendo un elogio ad un testo costituzionale preso sul serio.
 Nella Germania di Bonn la forma di Stato democratica e liberale adottata dalla LF del 1949 ha rifiutato sia l’autoritarismo che il totalitarismo; e — nell’ambito dello Stato sociale di diritto — ha anche provveduto ad introdurre strumenti capaci di sostenere e difendere l’ordinamento democratico dalle opposizioni considerate antisistema. La LF ha rielaborato, da un lato, l’esperienza problematica della storia costituzionale tedesca; dall’altro si è immessa in maniera decisa è definitiva nell’alveo dello Stato di diritto costituzionale. La stessa è stata, indubbiamente, soggetta a ripetute ed intense modificazioni nel tempo.
La LF ‘‘non è più quella’’ che entrò in vigore il 23 maggio 1949. Essa è stata infatti modificata 54 volte, per cui dei 146 articoli solo 81 possiedono lo stesso testo originario, mentre 65 articoli e lo stesso preambolo sono stati modificati, allungandone il testo a più del doppio di quanto non fosse nel 1949. Faccio notare che sono stati, inoltre, introdotti 41 articoli aggiuntivi e che 5 sono stati abrogati, per cui gli artt. della LF assommano oramai a 182. Le intense e profonde modifiche operate nel tempo non hanno però, a mio avviso, modificato l’impianto valoriale e le strutture organizzative portanti dell’edificio.
Nel corso di più di circa sessanta anni la LF è stata oggetto di numerose revisioni: tra il 1949 e il 2009 esse sono state —come si diceva — 54 ed hanno investito in maniera incisiva il corpo della stessa. Tuttavia la struttura complessiva dell’edificio non ha mutato natura ed il suo funzionamento è stato valutato in maniera positiva, tanto da confermarne la vigenza anche dopo l’unificazione e nonostante le richieste di una sua riscrittura.. (segue)
 



Execution time: 18 ms - Your address is 54.167.253.186