Log in or Create account

NUMERO 10 - 19/05/2010

Federalismo fiscale, ma non solo: la legge n.42 del 2009

* Con l’entrata in vigore della legge 5 maggio 2009, n. 42, recante «Delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell’articolo 119 della Costituzione», il riferimento al federalismo è entrato a fare parte del lessico non solo giornalistico ma anche legislativo. Pur assente nel testo costituzionale, il termine «federalismo » – e specialmente la sua declinazione «federalismo fiscale» – si è imposto nella terminologia legislativa, benché il confronto con i sistemi federali classici evidenzi forti differenze presenti nella strutturazione dell’ordinamento italiano. Nell’adeguarsi per maggiore semplicità al lessico del legislatore occorre pertanto avere ben presente il grado di approssimazione che si accompagna ad una scelta del genere.
Il punto di partenza dell’analisi della legge non può che essere la funzione rivestita dall’attuazione dell’autonomia di entrata e di spesa di Regioni ed enti locali nel quadro del più ampio disegno di attuazione del nuovo Titolo V della parte seconda della Costituzione, entrato in vigore nel 2001.
Il nuovo sistema delle autonomie territoriali ha effettivamente inizio solo se vi è una disciplina sulla loro autonomia di entrata.
La stessa proposizione può essere considerata peraltro secondo una diversa prospettiva: il discorso sull’autonomia nel reperimento delle risorse da parte degli enti territoriali costituisce la molla per la completa attuazione del Titolo V, anche con riguardo al piano istituzionale ed alle funzioni.
Non è certo questa la sede per dirimere il dubbio sistematico (e in ultima analisi sterile) relativo alla sequenza più idonea per la costruzione di un sistema istituzionale policentrico e, in particolare, alla priorità della determinazione delle risorse rispetto all’allocazione delle funzioni.
Pur senza volere trarre conclusioni affrettate circa il metodo da privilegiare, è certo che la legge 42 si pone al crocevia tra determinazione dell’autonomia di entrata degli enti territoriali, autonomia di spesa e, soprattutto, allocazione delle funzioni e riforma complessiva della pubblica amministrazione...
(segue)

* Questo testo costituisce l’introduzione al volume A. Ferrara e G.M. Salerno (a cura di), Il “federalismo fiscale”. Commento alla legge n.42 del 2009, Jovene editore 2010, di imminente pubblicazione nella collana Studi di federalismi.it. Qui è disponibile l’indice dell’opera.



Execution time: 15 ms - Your address is 54.198.2.110