Log in or Create account

NUMERO 15 - 28/07/2010

Giudice amministrativo e legislatore delegato: ancora una volta il Consiglio di Stato anticipa (e rafforza) il Codice del processo amministrativo

Assumono particolare interesse le recenti argomentazioni con cui il Consiglio di Stato prova a colmare le lacune del diritto processuale sull’accertamento della nullità contrattuale, attingendo ai principi del diritto civile sostanziale e processuale e ritenendoli applicabili alla luce del Codice del processo amministrativo, non ancora approvato al momento della decisione.
La vicenda esaminata riguardava l’affidamento in concessione ad una cooperativa sociale della gestione di casa comunale per anziani, ove a seguito di contratto aggiudicato con procedura ristretta era stato stipulato tra le parti un contratto integrativo, in costanza di rapporto, in relazione all’ampliamento della struttura da gestire. Poiché il contratto integrativo era stato stipulato senza previa procedura ad evidenza pubblica, la Cooperativa affidataria ne richiedeva in via amministrativa la risoluzione ex lege, invocando l'art. 113, co. 15-bis, d. lgs. 18 agosto 2000, n. 267 , dichiarandosi “impossibilitata ad agire contro la legge nel proseguire una gestione contraria a norme imperative”... (segue)

 



Execution time: 17 ms - Your address is 54.80.33.183