Log in or Create account

Numero 12 - 12 giugno 2013 NORMATIVA [13]    GIURISPRUDENZA [47]    DOCUMENTAZIONE [32]

Tutela nazionale e tutela ultranazionale delle situazioni soggettive nei confronti dei pubblici poteri

Il sistema delle tutele nei confronti della pubblica amministrazione costituisce il livello di responsabilità dei poteri pubblici che l’ordinamento è disposto a riconoscere nei confronti dei cittadini; responsabilità dei pubblici poteri e sindacato giudiziario sui loro atti sono due delle caratteristiche che qualificano, in un ordinamento, l’individuo come cittadino anzi che come suddito. I principali studi di diritto amministrativo in materia di garanzie costituzionali e, più esattamente, di tutela dei singoli nei rapporti con le pubbliche amministrazioni hanno rilevato, nel corso del tempo, due interessanti tendenze, entrambe volte a contribuire all’evoluzione del sistema delle tutele nei confronti dei pubblici poteri e a delinearne gli assetti attuali. Una prende le mosse dall’originaria affermazione della giurisdizione amministrativa nell’ordinamento italiano per svilupparsi lungo un itinerario “domestico”, di stampo “pretorio”, che ha fortemente caratterizzato e influenzato la legislazione del diritto amministrativo italiano, fino al recente codice del processo amministrativo.; l’altra, maggiormente orientata al rapporto tra dimensione nazionale e dimensione europea, riguarda l’attuale tutela e lo sviluppo delle garanzie del cittadino nel rapporto con la pubblica amministrazione in un’ottica di tutela integrata multilivello, che riposa sul dialogo tra ordinamenti e tra Corti. In particolare: la prima tendenza risale all’istituzione della IV Sezione del Consiglio... (segue)

Diritto e disabilità o “diritto alla disabilità”?

Sono rammaricato di non aver potuto seguire i lavori di ieri e di questa mattina. Io mi sono occupato molto, soprattutto negli ultimi tempi, di diritti fondamentali, avendo lavorato a quello strano tribunale che è la Corte costituzionale, che non giudica gli uomini o i fatti ma giudica le leggi... (segue)

Elogio della sovranità

Da tempo si scrive e si legge sulla sovranità in declino, addirittura erosa dalla sovranazionalità, ovvero frantumata dalla globalizzazione (oppure dagli Stati “murati”, cfr. W. Brown, Walled States, Waning Sovereignty [2010]). Si assiste, pertanto, alla sottoposizione a torsione di un... (segue)

La Corte costituzionale e la legge elettorale: un quadro in tre atti e dall’epilogo incerto

Le recenti vicende relative agli interventi della Corte costituzionale nei confronti della legge elettorale meritano di essere segnalati, e possono sintetizzarsi nei seguenti tre atti ed un epilogo ancora da scrivere (e dagli esiti assai... (segue)

Ancora sull’autodichia delle Camere e sul sindacato di legittimità dei regolamenti parlamentari

Con l’ordinanza “interlocutoria” in titolo (n. 10400/2013, depositata il 6 maggio scorso, presidente Roberto Preden, relatore Paolo D’Alessandro), che qui si annota a prima... (segue)

I fabbisogni standard nell’impianto del federalismo fiscale e nella c.d. spending review, anche in considerazione della revisione dell’imu per il 2013.

Tra le considerazioni conclusive dell’ultima relazione semestrale della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale, approvata il 22 gennaio... (segue)

Profili di fiscalità nella riforma degli enti locali in Sicilia

L’art. 1 della legge regionale 27 marzo 2013 n. 7, recante “norme transitorie per l’istituzione dei liberi Consorzi comunali”, ha disposto che la Regione siciliana, entro il 31.12.2013, con proprio provvedimento... (segue)

Presentazione del volume di Marcantoni e Baldi 'Regioni a geometria variabile. Quando, dove e perché il regionalismo funziona'

Vorrei sottolineare 5 punti: due di ricostruzione e di consenso, due di critica puntuale sugli aspetti e uno di prospettiva. Il volume e' un inno al federalismo differenziato. Un principio che nel nostro... (segue)

Recensione della nuova edizione del manuale di diritto parlamentare di Vittorio Di Ciolo e Luigi Ciaurro

Segnalo con molto piacere la recente uscita della V edizione del noto Manuale di diritto parlamentare di Di Ciolo e Ciaurro, autorevoli Colleghi del Senato della Repubblica, che vorrei definire, soprattutto... (segue)

  • La modifica dei confini delle regioni: l’articolo 132 della Costituzione nell’esperienza del legislatore

    Il modello istituzionale affermatosi in Europa con la rivoluzione francese è quello dello Stato unitario, indivisibile, centralizzato. La teoria politica corrispondente ravvisava nel popolo un’entità unitaria e avversava conseguentemente le comunità parziali e le libertà associative di ascendenza medievale. Il costituzionalismo europeo del Novecento ha preso progressivamente atto dell’irrealtà di questa idea di popolo, riconoscendo che la collettività sottostante allo Stato... (segue)
Execution time: 29 ms - Your address is 54.80.33.183