Log in or Create account

Numero 2 - 25 gennaio 2017 NORMATIVA [23]    GIURISPRUDENZA [26]    DOCUMENTAZIONE [6]

Il giudizio della Corte per temperare ma non interrompere il trend maggioritario

 Il giorno della decisione della Corte costituzionale sulla legge elettorale per la Camera dei deputati è finalmente giunto. La politica italiana è rimasta sospesa fino a questa data e le voci di una iniziativa prima della pronuncia della Corte sono sempre apparse flebili: come pensare che un partito si potesse esporre seriamente - tranne i posizionamenti politici e di convenienza - prima di sapere dall'organo di garanzia costituzionale cosa ne sarebbe stato della vigente, pur se mai applicata, legge elettorale? Nel frattempo, non ancora smaltito l'impatto della bocciatura del referendum, le riflessioni si sono intrecciate con i desiderata della politica e con i rumours che uscivano dalle stanze della Consulta, il ché ha reso opportuno un comunicato stampa appena presa la decisione (e, al proposito, sarà opportuno riprendere il tema della dissenting opinion... (segue)

Interventi al Seminario 'La Corte e l'Italicum', Roma,11 gennaio 2017

In vista della decisione della Corte costituzionale sulla legge elettorale, avutasi mercoledì 25 gennaio, Federalismi, FormAP e l'Osservatorio sui processi di governo hanno organizzato il Seminario "La Corte e l'Italicum". Seguono le rielaborazioni degli interventi aggiornati al 18 gennaio.

 

Gianmario Demuro La Corte e la tutela del diritto di voto
Vincenzo Lippolis Le disavventure dell'Italicum e la Corte costituzionale
Alberto Lucarelli e Sara Lieto Considerazioni in merito al controllo di costituzionalità dell'Italicum
Giulio M. Salerno Coerenza e differenziazione delle leggi elettorali: a proposito di alcune questioni di costituzionalità sollevate sull'Italicum
Sandro Staiano Il giudizio sulla legge elettorale come decisione politica
Adriana Ciancio L'Italicum all'esame della Corte costituzionale: alcune osservazioni a sostegno dell'inammissibilità
Federica Fabrizzi La Corte, L'Italicum e gli altri (Il Presidente della Repubblica, il Parlamento, il Governo)
Maria Grazia Rodomonte L'Italia dopo il referendum del 4 dicembre 2016: tra rischi di ritorno al passato, delegittimazione politica e prospettive future

Nuove riflessioni sull'intensità del sindacato del giudice amministrativo

La persistente incertezza dell’ampiezza e della consistenza della potestà cognitiva del giudice amministrativo suggerisce nuove riflessioni sulla latitudine del sindacato giurisdizionale della legittimità degli atti nei quali si declinano le funzioni pubbliche (sia amministrative, sia normative)... (segue)

Il sistema costituzionale iraniano nell'era Rafsanjani

Se la rivoluzione iraniana del 1979 ha avuto successo è merito di Ali Akbar Hashemi Rafsanjani, vero e proprio stratega di Khomeini, defunto l’8 gennaio 2017 all’età di 82 anni. Fu Rafsanjani, infatti, prima ancora del rientro in Iran di Khomeini, e il giorno stesso della cacciata... (segue) 

Il lungo cammino delle donne prima e dopo il suffragio

Risultati immagini per voto alle donne in italia 1946+ Atti del Convegno "Il voto alle donne a settant'anni dal suffragio universale"

Garantite da istituiti giuridici collaudati da sette decenni di regime democratico, dotate di strumenti culturali sempre più raffinati – ad es. per grado di istruzione... (segue)

Coesione territoriale e Città metropolitane: le sollecitazioni comunitarie e le difficoltà italiane

Accostarsi alle città metropolitane vuol dire riflettere sull’ente più recente e, al contempo, più originale comparso nel panorama italiano delle autonomie territoriali: sconosciuto al disegno organizzativo tradizionale, perché incompatibile con il processo, centralistico e omologante... (segue)

Execution time: 41 ms - Your address is 54.156.92.243