Log in or Create account

Numero 3 - 06 febbraio 2019 NORMATIVA [9]    GIURISPRUDENZA [14]    DOCUMENTAZIONE [29]

Ma davvero il Franco CFA è la causa del fenomeno migratorio?

Nella recente polemica circa l’incidenza del Franco CFA sul fenomeno migratorio, innescata il 20 gennaio da un autorevole esponente del M5S quale Di Battista, nel corso della nota trasmissione “Che tempo che fa”, e rimbalzata da un comizio elettorale ad Avezzano dal vice-presidente del consiglio Di Maio, il giorno successivo, molti sono i punti quantomeno controversi, ma si possono cogliere anche aspetti positivi. Parto proprio da questi ultimi. Nel merito: l'esponente di un partito di Governo ha affermato, nel corso dello show: “oggi dobbiamo occuparci delle cause, perché se ci si occupa soltanto degli effetti si è nemici dell’Africa”, e il vice-premier gli ha fatto eco, asserendo che mai più si sarebbe occupato d’altro che delle “cause” delle migrazioni. Dopo mesi di campagna condotta da una parte di quello stesso Governo... (segue)

Intelligenza Artificiale per una Pubblica Amministrazione 4.0?

Nel XX secolo, l'evoluzione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) ha modellato una combinazione asimmetrica fra tre paradigmi della Pubblica Amministrazione: la Pubblica Amministrazione 1.0, che corrisponde al classico modello di Pubblica… (segue)

    leggi tutto

Il rinvio pregiudiziale previsto dal Protocollo n. 16 annesso alla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo

Il sistema della tutela dei diritti fondamentali in ambito nazionale ed europeo si sta arricchendo di un nuovo, “rivoluzionario”, strumento processuale: il rinvio pregiudiziale facoltativo alla Corte EDU, previsto dal Protocollo n. 16, recante emendamento… (segue)

    leggi tutto

Interventi al Convegno ''Nuove norme sulla sicurezza: profili applicativi e criticità interpretative''

Ciro Sbailò Immigrazione: il fallimentare approccio europeo e i limiti della risposta neo-sovranista
Cristina Bertolino Paradossi della cittadinanza nella legge di conversione del decreto legge c.d. 'Sicurezza'
Alfonso M. Cecere Le iscrizioni anagrafiche per gli stranieri richiedenti protezione internazionale dopo il d.l. n.113 del 2018, il cd. Decreto Salvini
Marcello Collevecchio Comuni ed immigrazione: prime riflessioni e criticità applicative del ''Decreto sicurezza'' per gli enti locali
Erminia Ocello Nuove norme sulla sicurezza: profili applicativi e criticità interpretative
Fulvia Ugolini Convergenza tra politiche di immigrazione e diritto penale. Alcuni aspetti problematici

    leggi tutto

L'iper-presidenzialismo debole. Una rilettura della V Repubblica francese, tra stratificazioni interpretative e violazioni costituzionali

Nel corso del presente lavoro ricostruiremo i momenti più significativi – dal punto di vista del diritto costituzionale – che hanno caratterizzato l’evoluzione della forma di governo della V Repubblica francese dalla sua nascita fino alla recente elezione alla carica presidenziale di Emmanuel Macron. L’obiettivo finale è quello di provare... (segue)

    leggi tutto

Net neutrality e poteri amministrativi

Con una recentissima ordinanza il T.a.r. Lazio ha rigettato l’istanza cautelare proposta dalla Telecom Italia s.p.a. per la sospensione dell’efficacia della delibera con la quale l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha introdotto misure volte a garantire la libertà degli utenti di impiegare, per la connessione ad internet, un terminale… (segue)

    leggi tutto

La soft regulation e il caso delle nuove linee guida ANAC

L'espressione soft lawnasce nel diritto internazionale, involgendo una serie di fenomeni di regolazione connotati dalla produzione di norme prive di efficacia vincolante diretta. Il soft law si contrappone ai tradizionali strumenti di normazione quali leggi… (segue)

    leggi tutto
Execution time: 42 ms - Your address is 54.197.24.206