Log in or Create account

NUMERO 4 - 20/02/2019

 Commenti all'ordinanza n. 17/2019 della Corte costituzionale sul conflitto tra poteri dello Stato sulla legge di bilancio

Dopo il deposito dell'attesa ord. n. 17/2019 con la quale la Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto da 37 senatori del Partito Democratico, come singoli, come Gruppo parlamentare ed anche come minoranza qualificata, avverso le modalità di approvazione del disegno di legge di Bilancio presso il Senato della Repubblica, la rivista pubblica oggi una serie di autorevoli commenti a tale pronuncia che segna un passaggio di rilievo nella giurisprudenza costituzionale.

 

 

Massimo Cavino La necessità formale di uno statuto dell'opposizione
Salvatore Curreri L'occasione persa
Renzo Dickmann La Corte dichiara inammissibile il conflitto di attribuzioni contro il testo della legge di bilancio 2019-21 approvato dal Senato e ribadisce che i singoli parlamentari sono poteri dello Stato.
Alberto Lucarelli La violazione del procedimento legislativo ''costituzionale'' è una violazione grave e manifesta?
Nicola Lupo Un'ordinanza compromissoria, ma che pone le basi per un procedimento legislativo più rispettoso della Costituzione
Andrea Manzella L'opposizione in regime di parlamentarismo assoluto
Andrea Morrone Lucciole per lanterne. La n. 17/2019 e la terra promessa di quote di potere per il singolo parlamentare
Federico Sorrentino La legge di bilancio tra Governo e Corte costituzionale: il Parlamento approva a scatola chiusa



Execution time: 48 ms - Your address is 18.234.111.56