Log in or Create account

NUMERO 10 - 22/05/2019

 Le elezioni del Parlamento europeo 2019 in Danimarca

Il 2019 è un anno particolarmente significativo per la vita politica danese in ragione della celebrazione contingente delle due tornate elettorali più importanti del Regno: le elezioni del Parlamento europeo del 25-26 maggio e quelle immediatamente successive del Folketing, il Parlamento danese, fissate per il 5 giugno 2019. Il Regno di Danimarca è una monarchia costituzionale dove il Re esercita formalmente sia il potere esecutivo – da solo – che il potere legislativo – insieme al Parlamento. Si tratta in realtà di attribuzioni meramente formali, in quanto il vero titolare del potere esecutivo, per effetto di consuetudini costituzionali ormai consolidate da secoli, è il Governo. Il Sovrano regnante è Margherita II di Danimarca, salita al trono nel 1972, dopo la morte del padre, Re Federico IX. Fino alla Seconda Guerra Mondiale, la linea di successione seguiva rigorosamente la legge salica, per cui le donne non avevano alcuna possibilità di regnare. La legge approvata dal Folketing il 27 marzo 1953 comportò il passaggio ad un regime semi-salico in ragione del quale le donne possono salire al trono in mancanza di altri eredi maschi. Per effetto di tale riforma Margherita, prima delle tre figlie di Re Federico IX, ha potuto essere creata Regina. Un referendum popolare del 2009 ha ulteriormente parificato la condizione di genere nella linea di successione, stabilendo che le donne possono salire al trono anche in presenza di altri eredi maschi, se collocate prima nella linea di discendenza. Resta comunque impregiudicata la successione del Principe ereditario Federico, primogenito della Regina Margherita. Le principali prerogative del Re consistono nella nomina e revoca del Primo Ministro, nella promulgazione delle leggi e – formalmente – nel diritto di iniziativa legislativa… (segue)



Execution time: 131 ms - Your address is 18.204.227.250
Software Tour Operator