Log in or Create account

NUMERO 19 - 16/10/2019

 Nuovi confini del sindacato di controllo della Corte dei conti in sede di parifica e di tutela degli interessi adespoti

Come noto, per una ormai costante giurisprudenza costituzionale, la Corte dei conti può sollevare questioni di legittimità costituzionale come giudice a quo in sede di giudizio di parifica nei riguardi di tutte le disposizioni di legge che determinino effetti non consentiti dai principi posti a tutela degli equilibri economico-finanziari e da tutti gli altri precetti che custodiscono la sana gestione finanziaria (ex plurimis, Corte cost., sent. n. 181/2015). Nella giurisprudenza in materia di contabilità pubblica i parametri invocati in questi giudizi sono stati essenzialmente circoscritti agli artt. 81 e 119 Cost., anche in relazione a norme interposte specificamente emanate. Con la sentenza n. 196 del 2018 qui in commento la Corte costituzionale ha giudicato ammissibile anche una questione in riferimento alla violazione di parametri relativi al riparto di competenze e pertanto non – apparentemente – riconducibili alle disposizioni di carattere finanziario/contabile. In questa sede si propongono alcune riflessioni sulla magistratura contabile quale “Giudice della parificazione” e dei rapporti di tale funzione con i principi costituzionali di natura finanziaria, in primis quelli contenuti nell’art. 81 Cost… (segue)



Execution time: 63 ms - Your address is 3.93.74.227
Software Tour Operator