Log in or Create account

NUMERO 2 - 22/01/2020

 Il contrasto ai cambiamenti climatici nel governo del territorio

Abstract [It]: Il diritto dell’ambiente si trova oggi ad affrontare una sfida estremamente complessa: il contrasto ai cambiamenti climatici. La prevenzione e la reazione ai mutamenti del clima richiedono l’attuazione di importanti misure da parte delle pubbliche amministrazioni ed in particolare quelle locali che, costituendo il livello di governo più vicino all’individuo, sono chiamate ad implementare le necessarie azioni di adattamento del territorio rispetto alle sempre più frequenti catastrofi naturali. Per queste ragioni, dando seguito a diverse politiche promosse a livello europeo, gli enti locali degli Stati membri stanno definendo i c.d. PAESC (piani di azione per l’energia sostenibile ed il clima), il cui obiettivo è individuare le misure di contrasto e adattamento ai cambiamenti del clima, che i comuni devono implementare per garantire la resilienza del territorio. Tuttavia, i PAESC sono dei documenti strategici di natura non vincolante. Per divenire tali, le relative previsioni devono essere inserite all’interno degli strumenti della pianificazione territoriale; il che implica significative conseguenze nel rapporto con gli strumenti del governo del territorio. Queste complicazioni sono, inoltre, molto evidenti per la redazione del PAESC per la laguna di Venezia: la presenza di più comuni facenti parte della laguna e i numerosi interessi pubblici ivi tutelati complicano l’individuazione del soggetto competente per la definizione del documento, prima ancora che per l’attuazione delle azioni ivi previste.

 

Abstract [En]: Nowadays, the Environmental Law is facing a very complex challenge: the contrast to the climate change. The prevention and the reaction to the climate change imply the execution of important actions by public bodies, and particularly the local ones, which are the level of governance next to the people: for this reason, local bodies are supposed to implement the necessary measures for the adaptation of the territory to the natural disasters. Therefore, carrying out several European policies, the local bodies of member States are defining the e.g. PAESC (piani di azione per l’energia sostenibile ed il clima), whose goal is to develop the actions for the contrast and adaptation to the climate change. The local bodies have to develop such policies in order to guarantee the resilience of their territory. Nevertheless, the PAESC are soft law and they are not binding. The policies of PAESC get binding under the condition that they have been transposed in the urban plans, but the transposition implies significant consequences with the regulation of the governance of the territory. These complications are particularly evident in the case of the PAESC for the Venice lagoon. The presence of several municipalities on the lagoon and of different public interests make complex the individuation of the competent body for the adoption of the PAESC and for the implementation of its measures.

 

Sommario: 1. I recenti sviluppi delle interazioni tra governo del territorio e ambiente: il contrasto ai cambiamenti climatici. 2. L’adozione dei PAESC a livello comunale e le possibili implicazioni sul governo del territorio. 3. Le azioni di adattamento dei PAESC nel rapporto con la pianificazione urbanistica e di settore. 4. Un PAESC per la laguna di Venezia: la specialità della legislazione e gli strumenti di pianificazione lagunare. 5. Fattori di complicazione per l’adozione del PAESC: la frammentazione delle competenze nella laguna. 6. Un PAESC lagunare concertato.



Execution time: 136 ms - Your address is 3.235.107.209
Software Tour Operator