Log in or Create account

NUMERO 33 - 02/12/2020

 Diritto, ambiente e governance nell’esperienza scozzese. Dalla Devolution alla Brexit

Abstract [It]: Scozia, terra di contrasti, di natura selvaggia e di natura moderna, oggi come oggi mostra le sue più accentuate potenzialità. Dal lungo travaglio storico dei conflitti con gli Inglesi fino al più recente dibattito sul suo ruolo nel Regno Unito e le rinnovate istanze indipendentiste, la Scozia ha sempre mostrato una forte resilienza nell’adeguarsi ai mutamenti storici e politici senza mai dimenticare le proprie origini e la propria identità per il benessere della propria comunità. Oggi un’introspezione del panorama giuridico scozzese non può prescindere da un’analisi della politica e legislazione ambientale, non solo per il reiterato interesse internazionale che le tematiche ambientali e di mitigazione del riscaldamento globale suscitano, ma soprattutto per la divulgazione del modello di governance scozzese come di un modello visionario ed ambizioso pronto ad una pianificazione politica e legislativa rivolta alla sostenibilità della filiera economica. Nonostante la politica ambientale sia stata già all’indomani del decentramento amministrativo pilotata dalle Istituzioni europee, la Scozia è sempre riuscita a trarne i benefici possibili ricavandosi uno spazio di flessibilità interna. Il modello di governance ambientale che si delinea è, quindi, un modello che mira all’indipendenza rispetto a quello britannico, nuovo, visionario dove la sostenibilità ambientale coesiste con lo sviluppo economico. E la Brexit non frenerà gli obiettivi scozzesi verso una giusta transizione.

 

Abstract [En]: Scotland, a land of contrasts, wilderness and modern nature, today shows its most marked potential. From the long historical turmoil of conflicts with the British to the more recent debate about its role in the UK and the renewed demands for independence, Scotland has always shown a strong resilience in adapting to historical and political changes without ever forgetting its origins and identity for the welfare of its community. Today, an introspection of the Scottish legal landscape cannot ignore an analysis of environmental policy and legislation, not only because of the repeated international interest that environmental and global warming mitigation issues arouse, but above all because of the dissemination of the Scottish governance model as a visionary and ambitious model ready for political and legislative planning aimed at the sustainability of the economic supply chain. Even though environmental policy was already in the aftermath of administrative decentralization piloted by the European institutions, Scotland has always managed to reap the possible benefits by obtaining a space of internal flexibility. The model of environmental governance that emerges is, therefore, a model that aims at independence from the British one, new, visionary where environmental sustainability coexists with economic development. And Brexit will not hold back Scottish objectives towards a just transition.

 

Sommario: 1. Introduzione: la Scozia tra identità e secessione. 2. Il diritto ambientale nell’era della devolution. 2.1 profili costituzionali.  2.2 La Scozia e la giusta transizione: il Climate Change Scotland Act 2.3 Lo sviluppo sostenibile nella legislazione ambientale scozzese.  3. Scenari nel post-Brexit. 3.1 I nuovi rapporti tra Regno Unito, Scozia ed Unione Europea. 3.2 Il diritto ambientale nel post Brexit. 4. Considerazioni.



Execution time: 84 ms - Your address is 18.234.247.75
Software Tour Operator