Log in or Create account

FOCUS - Human rights N. 2 - 17/05/2013

 La Durban Review Conference (Ginevra, 20-24 aprile 2009)

Organizzata dalle Nazioni Unite, la Conferenza per il riesame di Durban, la cosiddetta “Durban II”, si è svolta a Ginevra dal 20 al 24 aprile 2009 sotto lo slogan “United Against Racism: Dignity And Justice For All”, con l’obiettivo di valutare lo stato di attuazione della Dichiarazione e del Programma di Azione (Durban Declaration and Programme of Action - DDPA) adottati per consenso a Durban, in Sudafrica, nel 2001, in occasione della prima Conferenza Mondiale contro il razzismo, la discriminazione razziale, la xenofobia e le relative forme di intolleranza (World Conference against Racism, Racial Discrimination, Xenophobia and Related Intolerance -WCAR).
Alla Conferenza hanno preso parte oltre 2.500 delegati provenienti da 170 Paesi, 4.000 rappresentanti delle organizzazioni non governative, 1.300 giornalisti e circa 7.000 persone espressione della società civile mondiale. Non vi hanno preso parte, tra gli altri, Israele, Canada, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Australia. L’Unione europea vi è stata rappresentata da 22 dei ventisette Stati membri. L’Italia, come la Germania, la Repubblica Ceca, la Polonia e l’Olanda, non ha preso parte ai lavori.
Si deve ricordare che gli esiti della Conferenza del 2001 - il cui meritevole obiettivo fu definire una piattaforma condivisa per la predisposizione di norme e misure di contrasto del razzismo a livello mondiale - furono del tutto compromessi dall’inclusione nei documenti della Conferenza di una critica nei confronti di Israele e del sionismo, definito come “pratica razzista”. L’aspra polemica politica, che ne è derivata, culminata con l’abbandono dei lavori da parte di Israele e degli Stati Uniti, e il biasimo espresso da molta parte della comunità internazionale, e in particolare dalle cancellerie dei Paesi “occidentali”, hanno offuscato i risultati conseguiti sui diversi temi, creato un perdurante clima di diffidenza ed elevato il grado di politicizzazione del percorso di revisione della Conferenza.

(segue)


+ Enrico Pianetta, A proposito di Durban II
Mi faceva una strana sensazione ritornare in Sudafrica per partecipare a Durban alla “Conferenza delle Nazioni Unite sul razzismo, l’intolleranza, la xenofobia”. Infatti avevo ancora negli occhi le immagini di quando c’ero stato la prima volta, quelle del Sudafrica dell’Apartheid e dei ghetti che avevo visto a Johannesburg molti anni prima. (segue)
 + Pietro Marcenaro, Durban 2 e le prospettive del multilateralismo per la tutela dei diritti umani
Come ha osservato la stampa internazionale, per l’Alto Commissario ai diritti umani, Navanethem Pillay, e per il Segretario generale dell’ONU, Ban Ki Moon, la Conferenza di Ginevra (Durban 2), che aveva il compito di valutare i progressi compiuti dalla riunione svolta in sud Africa nel settembre 2001, è stata un successo.  (segue)



Execution time: 22 ms - Your address is 18.209.104.7
Software Tour Operator