Log in or Create account

NUMERO 14 - 13/05/2020

 Procedure ad evidenza pubblica, efficienza amministrativa ed altri valori costituzionali

Abstract [It]: Efficienza: un principio che deve, o quantomeno dovrebbe, accompagnare ogni atto della p.a. e che, per essere attuato, richiede strumenti idonei ad ottimizzare l’operato degli enti pubblici, riducendo al minimo gli sprechi, ma senza comprimere altri diritti fondamentali.

In altre parole, occorre conciliare efficienza amministrativa, diritto di difesa, giusto processo ed uguaglianza. Un compito svolto dalla Corte costituzionale nella pronuncia 271 del 2019, che, nel valutare la legittimità del rito «super-accelerato», affrontatemi di interesse generale. Temi che l’autore si propone di ricostruire, individuando, tra le righe della sentenza, le emblematiche osservazioni sul bilanciamento tra principi costituzionali, nonché sull’interesse ad agire sotteso ai provvedimenti emessi in sede di procedura ad evidenza pubblica.

Ne deriva un elaborato volto a dimostrare la rilevanza e l’attualità della citata pronuncia, nonostante la recente abrogazione del rito «super-accelerato», che pur continua ad applicarsi a taluni processi e, pertanto, a suscitare ancora oggi l’interesse di operatori economici e giuristi.

 

Abstract [En]: Efficiency: a principle that must, or at least should, accompany every act of the P.A. and that, to be implemented, requires suitable tools to optimize the work of public bodies, minimizing waste, but without compressing the fundamental rights "involved" by the administrative action.

It is therefore necessary to reconcile administrative efficiency, right of defense, fair trial and equality, in all its forms. In assessing the legitimacy of the «super-accelerated» rite, the Constitutional Court addressed issues of general interest in ruling n. 271 of 2019. Topics that the author proposes to reconstruct, identifying, among the folds of the sentence, the emblematic observations on the balance of the constitutional principles, as well as on the interest in acting underlying the measures issued in the public procedure.

The result is an elaborate aimed at demonstrating the relevance and topicality of the aforementioned ruling, in spite the recent repeal of the "super-accelerated" ritual, which although continues to apply to certain processes and, therefore, still arouse the interest of   economic operators and legal professionals.

 

Sommario: 1. Premessa: attività amministrativa ed evidenza pubblica. 2. Principi costituzionali alla base dei contratti della p.a. 3. Efficienza amministrativa e rito «super-accelerato». 4. Certezza e stabilità delle procedure di gara: un sacrificio per altri valori? 5. A rischio l’effettività della tutela giurisdizionale. Necessità di un bilanciamento tra i principi costituzionali. 5.1. Latutela del diritto di difesa: la Corte suggerisce ragionevolezza. 5.2. Onere di immediata impugnazione e diritto ad una giustizia economicamente accessibile. 6. Onere di immediata impugnazione, giusto processo ed esigenze di economia processuale. In cerca di equilibrio. 7. L’interesse ad agire tra l’efficienza della P.A e un sistemasoggettivo di giustizia amministrativa. 7.1. L’organo di garanzia costituzionale alla ricerca di un nuovo interesse ad agire. 7.2. La presunta e scongiurata violazione del principio di uguaglianza (cenni). 8. Considerazioni conclusive.



Execution time: 120 ms - Your address is 34.231.21.83
Software Tour Operator