Log in or Create account

NUMERO 4 - 25/02/2015

 Germania - Il Sozialdemokratische Partei Deutschlands vince ancora ad Amburgo

 Sono di nuovo i Socialdemocratici del sindaco uscente Olaf Scholz a vincere le elezioni per il rinnovo del Parlamento cittadino tenutesi ad Amburgo lo scorso 15 febbraio. Nelle elezioni precedenti i Socialdemocratici raggiunsero la maggioranza assoluta dei seggi potendo governare in piena autonomia; oggi, con il 45,7% dei consensi, il  "Sozialdemokratische Partei Deutschlands" resta al governo ma perde consensi rispetto al 2011 e, proprio per effetto di questo risultato, potrà disporre di 58 seggi su 120. Il politico e riformista Scholz, già Ministro del Lavoro durante il primo governo Merkel, sarà dunque costretto a cercare un alleato per governare. Probabilmente, la nuova coalizione di governo sarà realizzata con i Verdi, i quali hanno ottenuto il 12,2% dei voti e si sono confermati come il terzo partito. La cancelliera tedesca Angela Merkel, nonostante continui a godere di grande popolarità, ha dovuto sopportare una pesante sconfitta raggiungendo il suo minimo storico nella Città-Land più popolosa della Germania dopo Berlino. Con il 16% dei voti, infatti, il partito cristiano democratico (Christlich Demokratische Union Deutschlands) ha ottenuto un numero di consensi di gran lunga inferiore rispetto alla media nazionale del partito, pari al 40%. Solo un piccolo cedimento per il traguardo non raggiunto o l’inizio di una crisi partitica? Eppure la “cancelliera di ferro“ resta ferma sul proprio programma, non ritenendo opportuno ricorrere a strategie diverse per la Città e per le zone rurali  pur di raggiungere un maggior numero di elettori nelle aree urbane, ma mantenendo con convinzione la volontà di voler portare avanti un “programma coerente in tutta la Germania“. Per quanto concerne gli euroscettici di Alternativa per la Germania, quest’ultimi, beneficiando della caduta della CDU e del sorprendente sostegno proveniente in modo trasversale da tutte le forze politiche, hanno ottenuto il 6,1% dei consensi, superando così la soglia di sbarramento ed entrando per la prima volta in un Parlamento locale della Germania occidentale. Il partito, fondato poco più di due anni fa e guidato da Bernd Lucke, ex professore di economia all'Università di Amburgo, è evidentemente in crescente popolarità. L'Alternative für Deutschland, infatti, entra in breve lasso di tempo per la quarta volta in un Parlamento regionale, dopo essersi precedentemente affermato nelle elezioni in Sassonia, Brandeburgo e Turingia. Anche i liberali di FDP hanno goduto della perdita di voti riportati dal CDU, ottenendo il 7,4% dei consensi e potendo in questo modo iniziare a sperare in una inversione di tendenza; incremento dei voti anche per la coalizione di sinistra radicale che ha ottenuto l'8,5% dei consensi rispetto al 6,4% del 2011. Amburgo conferma le abitudini dei suoi cittadini che hanno fatto registrare un’affluenza alle urne pari al 56,6%, leggermente in calo rispetto al 57% delle elezioni precedenti.



Execution time: 102 ms - Your address is 3.228.220.31
Software Tour Operator