Log in or Create account

NUMERO 26 - 23/09/2020

 Lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazione mafiosa

Abstract [It]: Il contributo tratta dell’istituto dello scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazione mafiosa muovendo da un’analisi storico-sociologica, in cui si lumeggia il contesto, anche culturale, nel quale matura il condizionamento criminale dell’ente locale. Si trascorre poi a una ricostruzione giuridica, che, nel tenere conto del diritto vivente, pone in rilievo le questioni interpretative più attuali. Infine, si prospetta una lettura filosofico-giuridica del nesso ente/mafia e della risposta messa in campo dalle istituzioni statuali

 

Abstract [En]: The essay talks about the dissolution of the City council due to an episode of mafia conspiracy, moving from a sociological and historical analysis in which comes to light the cultural context, where the criminal infiltration of the public institution grows. Moreover the research contains a legal examination, based on law, also concentrating on the main and rising interpretative problems. At the end, the study proposes a legal and philosophical analysis of the connection between the mafia phenomenon and the public authority involved, focusing on the response of the State institutions.

 

Sommario: 1. Premessa ­– 2. La fattispecie ex art. 143 TUEL – 3. La natura del potere dissolutorio – 4. Il procedimento– 5 I principi giurisprudenziali. – 6. La più recente giurisprudenza del Consiglio di Stato 7. Conclusioni.



Execution time: 90 ms - Your address is 34.201.18.139
Software Tour Operator