Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Trasparenza

 TAR LAZIO, Sentenza n. 5463/2021, La corrispondenza privata esautora la sua funzione nel momento in cui giunge al destinatario e non può essere soggetta genericamente alla disciplina sull’accesso civico

ACCESSO GENERALIZZATO

T.A.R. Lazio, Sez. I ter, sentenza dell’11 maggio 2021 n. 5463 – La corrispondenza privata esautora la sua funzione nel momento in cui giunge al destinatario e non può essere soggetta genericamente alla disciplina sull’accesso civico.

 

Est. A, M. Verlengia, Pres. F. Arzillo – OMISSIS, (Avvocato Davide Gallenca, Enrico Ferrari) contro Presidenza Consiglio dei Ministri - Ministro per l'Innovazione Tecnologica e la Transazione Digitale e Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (Avvocatura Generale dello Stato), Ministero dell'Interno Digitale e Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza  (Avvocatura Generale dello Stato), Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Digitale e Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (Avvocatura Generale dello Stato), Ministero della Giustizia Digitale e Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (Avvocatura Generale dello Stato) per la dichiarazione di nullità e/o per l'annullamento del diniego parziale espresso e del diniego per silenzio rifiuto alle istanze di accesso civico generalizzato

 

Accesso civico generalizzato – Gruppo di lavoro – ricerca su voto elettronico – istanza di accesso a corrispondenza email –istanza di accesso a bozze – controllo diffuso – segretezza della corrispondenza

 

Genericità della istanza di accesso – non strumentalità della istanza alla tutela di interessi generali - confidenzialità e segretezza della corrispondenza– limite alla pubblicazione e alla registrazione – conoscibilità solo di atti formalizzati.

 

 

I rappresentanti delle amministrazioni coinvolte nel giudizio, hanno formato una Commissione, (“gruppo di lavoro”), cui è stato affidato lo studio di ipotesi attuative e tecnico-organizzative del voto elettronico, al fine di individuare le migliori linee guida per la sperimentazione di un modello che contemperi le esigenze di modernizzazione e snellimento delle procedure elettorali con le garanzie costituzionali.

A seguito della costituzione del predetto gruppo di lavoro, il ricorrente ha presentato istanza di accesso civico relativamente alla corrispondenza intercorsa, tramite email, tra i membri della Commissione; tutti i documenti prodotti e/o ricevuti, anche in bozza.Sebbene l’art. 5 del D. Lgs. n, 33/2013 favorisca forme diffuse di controllo da parte dei cittadini sul perseguimento delle funzioni istituzionali, le amministrazioni hanno opposto all’istanza i limiti previsti dall’art. 5 bis, c.2, lett. b), in base al quale l’accesso civico non può essere consentito laddove rechi pregiudizio alla libertà e alla segretezza della corrispondenza.

I giudici rilevano come l’istanza di accesso generica a tutta la corrispondenza dei componenti della Commissione, non consenta di individuare la prevalenza del principio di trasparenza rispetto al pregiudizio eventuale che l’attività della commissione potrebbe arrecare. In altri termini, non si comprende, a detta dei giudici, in che modo la posizione del ricorrente possa essere strumentale alla tutela di un interesse generale al punto tale da sacrificare la libertà e la segretezza della corrispondenza.

Relativamente a quest’ultima, poi, deve rimarcarsi la natura strettamente confidenziale – e quindi, priva di un evidente interesse per la collettività – tale per cui non è soggetta né a registrazione né tantomeno a pubblicazione. La corrispondenza esautora la sua funzione nel momento in cui giunge al destinatario e non rileva il carattere scritto delle comunicazioni ai fini della assimilabilità  a un documento ostensibile ai sensi della disciplina sull’accesso. Al contrario, ai fini del D.Lgs. n. 33/2013 e per l’esercizio di un controllo generalizzato della attività amministrativa, è sufficiente conoscere gli esiti, adeguatamente formalizzati, della attività istituzionale posta in essere dalla Commissione.

 

Lorenza Tomassi



Execution time: 17 ms - Your address is 54.80.173.217
Software Tour Operator