Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Trasparenza

 TAR MOLISE, Sentenza n. 66/2023, L’istanza di accesso può essere riproposta se corredata da nuovi elementi o sorretta da una diversa prospettazione dell’interesse giuridicamente rilevante

Pres. N. Gaviano, Est. M. Scalise - F. V. (avv.ti G. Fabbiano e A. Sellitto) c. Comune di Macchia Valfortore (avv. S. Di Pardo) e nei cfr. di F. Fierro (n.c.)

 

Accesso documentale – Riproposizione dell’istanza

 

Un professionista contestava il silenzio-diniego serbato dal Comune sull’istanza di accesso documentale per l’ostensione di alcuni documenti relativi all’espletamento di un incarico professionale – regolarmente eseguito ma non remunerato - conferitogli a suo tempo dal Comune stesso.

Il Comune eccepiva in primis l’inammissibilità del gravame, sul rilievo che l’istanza costituiva una reiterazione di una precedente richiesta di accesso sulla quale si era formato un silenzio-diniego non impugnato dall’interessato. Al riguardo, il Collegio ha osservato che il termine per contestare il diniego all’accesso, espresso o tacito, ha natura decadenziale e, pertanto, la mancata impugnazione del diniego nel relativo termine perentorio non consenta la riproposizione dell’istanza ostensiva. Tuttavia, è pacifico in giurisprudenza che un’istanza di accesso non può ritenersi meramente riproduttiva della precedente, e quindi è legittimamente (ri)proponibile, allorché sia corredata – come nella fattispecie in scrutinio - da fatti nuovi (non importa se sopravvenuti o meno), non rappresentati nell’originaria istanza, e da una diversa prospettazione dell’interesse giuridicamente rilevante, ossia della posizione legittimante l’accesso.

Il confronto tra le due istanze rende evidente come la seconda non rappresenti una mera riproposizione della precedente, nella misura in cui reca una nuova prospettazione dell’interesse giuridicamente rilevante e della posizione legittimante all'accesso, ed è per giunta corredata di richiami a fatti nuovi.

Nel merito, il ricorso è stato accolto emergendo nitidamente, in capo al ricorrente, la sussistenza di un interesse qualificato, concreto, diretto, attuale e strumentale ad accedere alla documentazione dallo stesso richiesta. 

 

L. DROGHINI



Execution time: 11 ms - Your address is 34.239.151.124
Software Tour Operator