Log in or Create account

NUMERO 16 - 10/07/2024

 L’affettività dei detenuti tra inerzia del legislatore e attivismo della Corte costituzionale

Abstract [It]: Il presente contributo mira a riflettere, a partire dalla sentenza n. 10 del 2024 della Corte costituzionale, sul rapporto tra sindacato di costituzionalità e discrezionalità legislativa. In quest'ottica l'articolo esamina l'utilizzo oscillante che la Corte costituzionale fa dello scrutinio di ammissibilità e approfondisce il problema dell'attuazione delle decisioni della Corte costituzionale in caso di inerzia del legislatore.

 

Title: The affectivity of prisoners between the inertia of the legislature and the activism of the Constitutional Court. A case of heterogenesis of ends

Abstract [En]: Starting from the judgment no. 10, 2024 of the italian Constitutional Court, the present contribution aims to deal with the relationship between constitutional review and legislative discretion. 

In this perspective, the article examines the fluctuating use made by the Constitutional Court of the admissibility and explores the problem of the enforcement of the decisions of the Constitutional Court in case of inaction of the legislator.

 

Parole chiave: Corte costituzionale, Discrezionalità legislativa, Giurisprudenza costituzionale, Affettività, Carcere

Keywords: Constitutional Court, Legislative discretion, Constitutional jurisprudence, Affection, Prison

 

Sommario: 1. Premessa. 2.  Un “monito” in tema di affettività dei detenuti. 3. Forzature e aporìe in tema di discrezionalità legislativa. 4. Il problema della garanzia del principio di legalità dell’azione amministrativa nelle sentenze a rime “adeguate”. 5. Il ruolo del legislatore dopo il sindacato della Corte.



Execution time: 30 ms - Your address is 44.192.44.30
Software Tour Operator