Log in or Create account

NUMERO 21 - 23/10/2013

 Transessualismo e Costituzione: i diritti fondamentali in una lettura comparata

Il tema dei diritti fondamentali relativi alla sfera sessuale interessa gli aspetti più intimi dell’identità personale di ciascuno. L’attenzione prevalente della pubblica opinione si rivolge soprattutto nei riguardi delle problematiche degli omosessuali, mentre sembrerebbe che altre persone come i transessuali non siano oggetto del medesimo interesse, nonostante i pericoli di discriminazione cui possono andare incontro. L’omosessualità e il transessualismo, com’è noto, sono due fenomeni profondamente diversi, in quanto il primo coinvolge l’orientamento sessuale degli esseri umani nelle loro relazioni erotico/affettive che si esprimono a favore di persone del medesimo sesso, il secondo, al contrario, si caratterizza per il “fatto che un individuo, genotipicamente e fenotipicamente di un sesso determinato, ha la consapevolezza di appartenere al sesso, o meglio al genere opposto”. Nel caso dei transessuali non sono rilevanti unicamente l’aspetto anatomico e biologico, ma anche il profilo psicologico, sociale e culturale che sostanziano il concetto più ampio di genere, perciò il transessuale sente profondamente, soprattutto sotto il profilo psichico, di non appartenere al genere assegnatogli in base al sesso al momento della nascita; l’identità di genere risulta, allora, essere più estesa e comprensiva dell’identità sessuale, a cui comunque rimane legata la parte prevalente della dottrina. Tali difficoltà sul piano dell’identificazione del genere sono, invece, estranee all’omosessualità che, pertanto, sarà analizzata nel presente contributo solo in quegli aspetti che si intrecciano con il transessualismo... (segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 54.145.124.143