Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 2 - 29/05/2015

 Accordo su roaming e net neutrality (con nota di D.C.)

Il 30 giugno 2015 la Commissione europea ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il Parlamento europeo e con il Consiglio sulla cessazione delle tariffe di roaming nell’Unione e sull’implementazione di misure in favore della net neutrality.

Per quanto attiene al primo profilo, a partire dal giugno 2017 tutti i cittadini europei non pagheranno più alcun sovrapprezzo per le chiamate effettuate dai diversi stati dell’Unione europea.

Per quanto concerne il secondo aspetto, la Commissione ha sottolineato come la neutralità della rete sia di fondamentale importanza per gli utenti e le aziende, in quanto  assicura che i cittadini europei abbiano accesso ai contenuti e servizi on-line senza alcuna discriminazione o interferenza da parte dei fornitori di accesso a Internet.

La Commissione ha, inoltre, evidenziato l’importanza delle misure sulla net neutrality per le start-up che commercializzano i propri prodotti via internet, in quanto le stesse avranno la possibilità di misurarsi con i player più grandi in condizioni di parità.

L’accordo in commento infatti introduce nel diritto europeo il c.d. “no blocking or throttling”, secondo cui “tutto il traffico deve essere trattato allo stesso modo”, escludendo, allo stesso tempo, la previsione di sistemi di pagamento per la prioritizzazione del traffico.

L’introduzione di regole chiare e uniformi a livello europeo, infine, permette – a parere della Commissione – di evitare la frammentazione della regolamentazione del settore delle telecomunicazioni, affinché la libertà dei cittadini europei di accedere o distribuire i contenuti di Internet non dipenda dal paese in cui si trovano.

D.C.



Execution time: 67 ms - Your address is 54.167.253.186