Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 3 - 28/09/2015

 Consiglio di Stato, Sentenza n. 4774/2015, in tema di procedura di gara per l'assegnazione dei diritti d'uso di frequenze radiotelevisive con la tecnica del digitale terrestre (beauty contest) (con nota di M.C.V.)

Con ordinanza n. 4774 del 2015, pubblicata il 16 ottobre 2015, il Consiglio di Stato, pronunciandosi sugli appelli promossi dagli operatori di rete radiotelevisivi Europa Way S.r.l e Persidera S.p.A., ha disposto la rimessione alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea di alcune questioni pregiudiziali afferenti la compatibilità comunitaria delle disposizioni di diritto interno recanti l’annullamento del cd. “beauty contest” per l’assegnazione delle frequenze digitali con un’asta a rilanci competitivi (segnatamente l’art. 3-quinquies del D.L. 16/2012, convertito, con modificazioni, in L. 44/2012).

In particolare, il Collegio ha domandato al giudice dell’Unione di accertare, ex art. 267 del TFUE, se l’intervento normativo contestato e i conseguenti atti applicativi abbiano o meno violato le regole europee che assegnano ad una autorità amministrativa indipendente le funzioni di regolamentazione del mercato televisivo, previo svolgimento di una consultazione pubblica, nonché il legittimo affidamento maturato nell’assegnazione delle frequenze da parte degli operatori già ammessi alla procedura gratuita.

Inoltre, il Consiglio di Stato ha chiesto alla Corte di giustizia se il diritto dell’Unione europea osta ad una procedura onerosa - distonica rispetto alle caratteristiche proprie del mercato radiotelevisivo - che, in sostituzione di quella gratuita, ha previsto l’imposizione ai partecipanti di requisiti ed obblighi non richiesti in precedenza, rendendo oneroso e diseconomico il confronto concorrenziale.

(Nota M.C.V.)



Execution time: 16 ms - Your address is 23.20.129.162