Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Città metropolitane N. 1 - 28/11/2018

 La Città metropolitana di Torino. L'approvazione del Piano strategico nel perdurante predominio del Comune capoluogo

Nella pallacanestro, il “terzo tempo” è una tecnica di tiro che permette di compiere più di un passo senza palleggiare: è una deroga alle regole di questo sport, in cui è generalmente vietato muoversi liberamente con il pallone in mano. Solo nel “terzo tempo”, attraverso la combinazione di due passi e una spinta, è perciò ammesso effettuare un tiro in corsa. Passo-passo-spinta: il terzo tempo è un atto particolarmente dinamico, che accelera l’azione di gioco per andare più rapidamente verso il risultato, cioè a canestro. Nella prima parte del 2018, la Città metropolitana di Torino ha tentato il suo “terzo tempo”, dopo ormai più di tre anni dall'inizio del percorso di attuazione della legge n. 56/2014 in cui l’ente ha “giocato” una partita fortemente condizionata da fattori di natura istituzionale, organizzativa e finanziaria. Solo di recente, due differenti “passi” hanno creato le condizioni per andare finalmente “a canestro”: il parziale mutamento di segno delle dinamiche di finanza pubblica nazionale e l’adozione del Piano strategico metropolitano. Il presente contributo si articola in tre parti, la prima delle quali illustra per sommi capi il contenuto del Piano strategico, evidenziandone gli elementi di pregio e di discontinuità rispetto all'indirizzo politico passato (1). Nella seconda parte si darà spazio all'attività della Città metropolitana nel biennio 2016-2018, sottolineandone l'eccessivo sbilanciamento sul Comune capoluogo (2). Nell'ultima parte, verrà offerta, infine, una breve descrizione del funzionamento del modello di governance (3.) In conclusione, vista la forte frammentazione territoriale, verrà affrontato il tema sempre attuale della costruzione di una Greater Turin… (segue)



NUMERO 23 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 13 ms - Your address is 54.159.51.118