Log in or Create account

NUMERO 26 - 17/11/2021

 Discrezionalità amministrativa-autonomia privata, autorità-consenso, potere-rapporto

Abstract [It]: Il tema è quello delle diadi e, nello specifico, della distinzione, nel diritto positivo, tra discrezionalità amministrativa ed autonomia privata. La riflessione cade in particolare sulla questione della gestione degli interessi non direttamente regolati dalla legge. L’interrogativo che ci si pone è quale possa essere, in uno Stato di diritto, il metodo migliore per affrontare la distanza concettuale tra le due antagoniste sfere del diritto, ovvero quella pubblicistica e quella privatistica.

 

Abstract [En]: The theme is that of dyads and, specifically, of the distinction, in positive law, between administrative discretion and private autonomy. The reflection falls in particular on the question of the management of interests not directly regulated by law. The question that arises is what could be, in a state of law, the best method to address the conceptual distance between the two antagonistic spheres of law, namely the publicist and the private sector

 

Parole chiave: discrezionalità amministrativa-autonomia privata; diadi; gestione interessi non direttamente regolati dalla legge; metodo essenziale e gradualista 

Keywords: administrative discretion; private autonomy; dyads; management of interests not directly regulated by law; essential and gradualist method

 

Sommario: 1. Il sistema tradizionale fondato su rigide diadi: la discrezionalità contrapposta all’autonomia privata. 2. L’insofferenza verso il “potere”, la messa in crisi della struttura unitaria della discrezionalità amministrativa, la ricerca di una terza via. 3. Il metodo gradualista nelle modalità dell’azione amministrativa: per ora solo un’idea. 4. Conclusioni.



Execution time: 46 ms - Your address is 54.211.101.93
Software Tour Operator