Log in or Create account

NUMERO 22 - 19/11/2008

 Intervento al Convegno 'Roma Capitale - Una svolta storica'

Il Convegno di lunedì p.v. su Roma Capitale, a mio avviso, si rende necessario in questo momento per fornire ai rappresentanti nazionali e locali del Popolo delle Libertà informazioni e delucidazioni sullo storico cambiamento che a breve interesserà Roma.
Il ddl sul federalismo fiscale, dopo l’approvazione del Governo, è finalmente giunto all’esame del Parlamento ( è stato presentato al Senato e già assegnato all’esame delle commissioni congiunte in sede referente I – V- VI). Come è noto, questo provvedimento contiene un articolo, il 13, a cui è collegato un emendamento già approvato dal Consiglio dei Ministri che, dopo sette anni dalla riforma costituzionale del 2001, propone una prima attuazione del nuovo dettato dell’articolo 114. Cost., comma 3, che prevede appunto che una legge dello Stato disciplini l’ordinamento di Roma “capitale della Repubblica”, riconoscendo la specialità della città nei suoi attuali confini.
Roma entra così finalmente nell’Olimpo delle grandi capitali europee che godono di uno speciale ordinamento in ordine alla complessità di funzioni e di ruolo che svolgono.
D’altro canto si può affermare che Roma è doppiamente capitale.
Nel 2001, con la riforma del titolo V, Parte II della Costituzione, si è scelto di dare una prospettiva federalista all’organizzazione delle autonomie territoriali della Repubblica.
Come solitamente accade negli Stati federali, anche in Italia la Costituzione, in seguito alla citata modifica dell’articolo 114 Cost., ha consacrato il ruolo di Roma come capitale della Repubblica e simbolo della sua intatta unità ed indivisibilità.

(segue)



NUMERO 22 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 124 ms - Your address is 54.226.64.30