Log in or Create account

NUMERO 23 - 03/12/2008

 Appunto per una proposta di legge su Roma Capitale

Roma, quale capitale della Repubblica, è oggi sede degli organi costituzionali dello Stato, di uffici ed enti pubblici nazionali, delle rappresentanze ufficiali degli Stati esteri presso la Repubblica. Quale simbolo della storia d’Italia e dell’unità nazionale essa è, inoltre, sede dello Stato della Città del Vaticano e di diverse istituzioni internazionali. Gravano pertanto su Roma interessi nazionali e internazionali che devono essere armonizzati con gli interessi della comunità locale. 
Se si guarda all’evoluzione demografica del territorio romano si può constatare che la provincia di Roma è divenuta con il tempo quella con il maggior numero di abitanti d’Italia, mentre nel 1871 aveva un numero di abitanti minore rispetto ad altre province che sono state capitali dello Stato unitario (Firenze e Torino). La concentrazione su Roma delle funzioni di capitale ha portato ad un sensibile aumento della popolazione e degli insediamenti in tutta la provincia. 
L’evoluzione degli insediamenti abitativi e produttivi e della mobilità mostra che la città di Roma ormai va ben oltre i confini del territorio comunale e che il destino dei comuni della provincia di Roma è sempre più interconnesso con quello del comune di Roma. 
La legge su Roma capitale (in attuazione dell’articolo 114, comma 3, della Costituzione) deve avere come obiettivo prioritario la creazione un immediato punto di riferimento istituzionale per i cittadini e le imprese del territorio, che superi l’attuale sovrapposizione di competenze e di assetti istituzionali, attraverso uno strumento unitario di governo che sia in grado di cogliere prontamente le sfide poste dalle dinamiche di sviluppo a livello globale e di contribuire, allo stesso tempo, in modo positivo allo sviluppo di tutto il Paese.

(segue)



Execution time: 43 ms - Your address is 3.231.229.89
Software Tour Operator