Log in or Create account

NUMERO 12 - 17/06/2009

 Bulgaria. Elezioni europee 2009: Gerbs stacca nettamente i socialisti ad un mese dalle politiche

La Bulgaria ha visto ridotta la sua rappresentanza a Strasburgo e Bruxelles: 17 eurodeputati anziché 18. A disciplinare il processo elettorale è la legge n. 20 del 6 marzo 2007. La legge stabilisce termini diversi per la regolazione del diritto di voto attivo e passivo. Per accedere alle urne basta la maggiore età, mentre per essere eletto è necessario aver compiuto 21 anni. Non sono inoltre previste sanzioni per chi non esercita il proprio diritto di voto. Andando ad analizzare il sistema elettorale in senso stretto, la Bulgaria elegge i suoi eurodeputati su un’unica circoscrizione nazionale. La formula per la conversione dei voti in seggi è, in linea con i parametri europei, di tipo proporzionale. I seggi sono assegnati con il metodo Hare-Niemeyer, un metodo del quoziente e i più alti resti. Una particolarità del sistema riguarda le preferenze. Per l’elettore è possibile esprimere il nome di un candidato sulla scheda, ma le preferenze sono prese in considerazione solo quando il numero dei voti ottenuti da un candidato è uguale o maggiore al 15% dei voti validi in favore della lista che lo candida. In questo caso il candidato in questione prenderà il posto dell’ultimo eletto secondo l’ordine di presentazione in lista. Se nessun candidato raggiunge la soglia richiesta il meccanismo del voto di preferenza non si applica e il sistema si comporta come se fosse a lista bloccata. La legge prevede quindi una possibilità di eccezione alla regola delle closed party list.

(segue)



+ Scheda del Paese e risultati delle elezioni europee del 2004 e del 2009



Execution time: 53 ms - Your address is 3.236.228.250
Software Tour Operator