Log in or Create account

NUMERO 12 - 17/06/2009

 Le elezioni europee del 2009 in Polonia: La vera notizia è la vittoria del Governo

La Polonia ha eletto per questa tornata cinquanta membri del Parlamento europeo.
 Fin dall’inizio della sua evoluzione democratica, la Polonia ha voluto persino costituzionalizzare la proporzionalità del proprio sistema per le elezioni politiche nazionali, benché questa impostazione sia ora tutt’altro che indiscussa (riemerge in modo carsico, nel dibattito politico, l’ipotesi di modificare il sistema in senso almeno parzialmente maggioritario). Al fine di ovviare ad una intollerabile frantumazione del panorama partitico nascente, si stabilì nel 1993 di introdurre una serie di clausole di esclusione differenziate per liste di partito o liste espressione di coalizioni elettorali. Pur con le differenze del caso, la disciplina relativa ai membri spettanti alla Polonia nel Parlamento europeo (contenuta nella l. 219 del 23 gennaio 2004, e successive modifiche) si ispira a criteri in parte analoghi a quelli da tempo utilizzati per l’elezione del Parlamento nazionale, e in particolare della Dieta. Viene adottato uno scrutinio di lista con una soglia di sbarramento unica per le singole liste, pari al cinque per cento dei voti espressi su scala nazionale. Analogamente a quanto stabilito per il Parlamento nazionale...

(segue)



+ Scheda del Paese e risultati delle elezioni europee del 2004 e del 2009



Execution time: 126 ms - Your address is 54.236.62.49
Software Tour Operator