Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio di Diritto sanitario

 Il diritto alla salute e il sistema sanitario nazionale

Della salute, per lungo tempo, è stata data una spiegazione medicale basata sul binomio salute-malattia che configurava la prima come mera assenza della seconda. La salute aveva, dunque, un contenuto eminentemente biologico collegato all’integrità fisica e funzionale del corpo e della mente. Tale concezione viene, però, abbandonata a partire dalla metà del secolo scorso. Infatti, proprio al termine del secondo conflitto mondiale, si inizia ad avvertire l’esigenza di garantire un pieno riconoscimento della persona umana realizzabile solo attraverso forme di tutela che tengano conto della molteplicità degli aspetti costitutivi dell’individualità umana. In Italia, attraverso la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e la Carta costituzionale, vengono ricompresi nella nozione di salute elementi che rimandano alla dimensione relazionale di partecipazione alla vita civile e sociale e, più in generale, alla piena realizzazione della persona umana. Nell’evoluzione del concetto di salute fondamentale risulta l’averne legato il contenuto alla dimensione identitaria ed individuale del soggetto. Nello specifico, l’art. 32 della Costituzione sancisce che «la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure agli indigenti». La norma richiama il dovere positivo di porre in essere le azioni e di organizzare i servizi necessari ad assicurare il bene e, distinguendo fra diritto alla salute e interesse alla salute, sottolinea che si tratta di due aspetti distinti ed espressamente tutelati. La qualifica del diritto individuale alla salute come «fondamentale» evidenzia che esso è direttamente azionabile sia nei confronti dei poteri pubblici che dei privati... (segue)



Execution time: 107 ms - Your address is 18.232.99.123
Software Tour Operator