Log in or Create account

FOCUS - Human Rights N. 2 - 29/10/2018

 Corte di Giustizia, Sentenza del 25/07/2018, Su limiti esistenti in materia di esecuzione del mandato di arresto europeo in relazione alle condizioni di detenzione a cui sarebbe soggetto l'individuo nel Paese membro emittente

Il giudice europeo afferma che il giudice di uno Stato membro non può escludere che la persona oggetto del mandato di arresto europeo possa soffrire una violazione del suo diritto a non essere sottoposta a trattamenti inumani e degradanti qualora l’autorità giudiziaria in questione disponga di elementi comprovanti l’esistenza di carenze sistemiche e o generalizzate delle condizioni di detenzione all’interno degli istituti penitenziari del Paese emittente (elementi che spetterà al giudice valutare). Nella sua valutazione l’autorità giudiziaria deve prendere in considerazione solo le condizioni detentive degli istituti in cui è probabile, in base alle informazioni a sua disposizione, che l’individuo verrà inviato.



Execution time: 11 ms - Your address is 54.82.73.21