Log in or Create account

FOCUS - Territorio e Istituzioni N. 20 - 01/08/2022

 I raccordi Stato-Regioni e le possibili modifiche del bicameralismo conseguenti alla riduzione del numero dei parlamentari

Abstract [It]: Il contributo affronta il tema dei raccordi Stato-Regioni e delle prospettive di riforma della disciplina del “sistema delle Conferenze”, anche a livello costituzionale, mettendolo in relazione con la recente modifica costituzionale che ha comportato la riduzione del numero dei parlamentari. Al riguardo lo scritto prospetta due possibili ipotesi di evoluzione futura dell’ordinamento: la costituzionalizzazione delle Conferenze, come unica via possibile per garantire il raccordo tra lo Stato e le autonomie territoriali, e la non costituzionalizzazione delle stesse ed il mantenimento dell’assetto attuale come – possibile, ma non scontata – conseguenza della modifica del bicameralismo comportante l’ingresso dei rappresentanti degli enti territoriali in una Camera. 

 

Title: State-Region cooperation and possible changes in bicameralism following the reduction in the number of parliamentarians

Abstract [En]: The paper deals with the institutional connections between State and Regions and the prospects for reforming the discipline, including in the Constitution, of the "Conference system", relating it to the recent constitutional amendment which has led to a reduction in the number of parliamentarians. In this regard, the paper outlines two possible hypotheses of future evolution of the legal system: the constitutionalization of the Conferences, as the only possible way to guarantee the connection between the State and the territorial autonomies, and the non-constitutionalization and the maintenance of the current structure as - possible, but not obvious - consequence of the modification of bicameralism involving the entry of representatives of local authorities into a Chamber.

 

Parole chiave: Regioni, raccordi istituzionali, Conferenze, funzioni amministrative, bicameralismo

Keywords: Regions, institutional connections, Conferences, administrative functions, bicameralism

 

Sommario: 1. La mancata previsione dei raccordi Stato-Regioni nella riforma del Titolo V ed il rafforzamento nella prassi della Conferenza Stato-Regioni e degli altri organi di raccordo. 2. I limiti del “sistema delle Conferenze” evidenziati in dottrina e le principali proposte di riforma avanzate in sede politica. 3. Un elemento nuovo nel dibattito sulla riforma delle Conferenze: la revisione costituzionale approvata nel 2020 sulla riduzione del numero dei parlamentari. 4. Le possibili implicazioni della revisione costituzionale del 2020 sul futuro assetto del “sistema delle Conferenze”: due principali prospettive. 4.1. La costituzionalizzazione delle Conferenze come unica via possibile per garantire il raccordo tra lo Stato e le autonomie territoriali. 4.2. La non costituzionalizzazione delle Conferenze ed il mantenimento dell’assetto attuale come (possibile) conseguenza della modifica del bicameralismo comportante l’ingresso dei rappresentanti degli enti territoriali in una Camera. 



Execution time: 36 ms - Your address is 3.236.225.157
Software Tour Operator