Log in or Create account

FOCUS - L'Europa delle Regioni 20 anni dopo N. 7 - 27/03/2020

 Le 'Regioni' nel diritto dell’Unione europea: limiti, potenzialità e visioni

Abstract [It]: Il contributo è volto a descrivere il ruolo delle regioni, intese come enti territoriali substatali o come autonomie locali nell`ordinamento giuridico dell`Unione Europea. Dopo essere state, agli inizi, completamente ignorate, nei decenni successivi all’adozione dei Trattati di Roma le regioni sono riuscite a conquistarsi un loro spazio importante nel processo di integrazione europea. Oggigiorno, i fondi strutturali e d’investimento a sostegno delle politiche di coesione regionale costituiscono circa un terzo dell’intero bilancio dell’Unione. Soprattutto in questo momento di crisi degli Stati membri quali motori dell’integrazione europea (Brexit, Grexit, ecc.), le regioni possono apportare un significativo contributo al consolidamento della stessa. Invero, se, da un lato, la globalizzazione è inarrestabile, dall’altro un’autorità regionale vicina alla popolazione può essere in grado di riconquistare la fiducia e la credibilità perduta nei confronti delle istituzioni europee e statali, generando nei cittadini europei un senso di legittimità e identificazione. L`articolo propone altresì delle modifiche all`ordinamento giuridico dell’UE aventi la finalità di rendere più efficace l`azione delle regioni nell’ambito processo di integrazione europeo; esempi in tal senso sono l’introduzione di un concetto giuridico uniforme di regione nel diritto dell`UE, l’attribuzione di nuovi poteri legislativi al Comitato europeo delle regioni, l`attribuzione alle regioni di un diritto di azione privilegiato dinanzi alla Corte di Giustizia Europea nelle materie in cui hanno competenze legislative esclusive, l’attribuzione di un potere estero limitato all’ambito dell’Unione, per potersi relazionare con le altre regioni nell’UE.

 

Abstract [En]: The contribution aims to describe the role of the regions, understood as sub-state territorial authorities or as local autonomies in the legal system of the European Union. In the decades following the adoption of the Treaties of Rome, the regions have managed to gain an important place for themselves in the process of European integration. Today, the structural and investment funds in support of regional cohesion policies account for about a third of the Union's entire budget. Especially at this time of crisis in the Member States as engines of European integration (Brexit, Grexit, etc.), the regions can make a significant contribution to consolidating it. Indeed, while globalisation is unstoppable, a regional authority close to the population may be able to regain the trust and credibility lost in the European and state institutions, generating a sense of legitimacy and identification among European citizens. The article also proposes changes to the legal order of the EU with the aim of making the regions' action in the process of European integration more effective; examples of this are the introduction of a uniform legal concept of region in EU law, the granting of new legislative powers to the European Committee of the Regions, the granting of a privileged right of action before the European Court of Justice in matters where they have exclusive legislative powers, the granting of a foreign power limited to the Union, in order to be able to relate to other regions in the EU.

 

Sommario: 1. Introduzione. 2. Le regioni all'inizio del processo di unificazione europea. 3.  Gli inizi del dibattito regionale e l’introduzione del Fondo europeo di sviluppo regionale. 4. L’Atto Unico Europeo e l’istituzione della politica regionale come politica comunitaria o politica dell’Unione. 5. La crescente importanza delle regioni dalla fine degli anni ottanta e la necessità di creare un’istituzione delle regioni nell’ambito dell’ordinamento giuridico comunitario. 6. Il Comitato delle regioni. 6.1. I diritti di consultazione del Comitato delle regioni. 6.2. La legittimazione attiva del Comitato delle regioni per agire in sede giurisdizionale. 6.2.1. Il ricorso per annullamento per violazione delle forme procedurali o sostanziali 6.2.2. Il ricorso per annullamento per violazione del principio di sussidiarietà. 7. Le regioni come attori della multi-level governance dell’Unione Europea. 8. La posizione delle regioni e le loro opportunità di partecipazione e di attuazione all’interno degli Stati membri. 9. Riflessioni conclusive.



Execution time: 33 ms - Your address is 3.235.101.141
Software Tour Operator